1, 2, 3 Stella! di Gabriella Chieffo

1,2,3 Stella è il gioco di statue di bambini, che si sfidano tra coraggio e immobilismo, mentre il mondo intorno gira.
Ed è anche uno dei nuovi profumi di Gabriella Chieffo, un’altra memoria olfattiva a cui ognuno puo’ attingere per rivivere emozioni sospese nel passato.
Quante volte, da bimbi, abbiamo giocato per strada ignari del tempo che volava, del pericolo, dei preconcetti? Inconsapevoli di tutto eppure così intuitivi da percepire la tensione di un muscolo, il battito delle ali di farfalle, il rumore assordante del respiro….
Eravamo gioiosi ma anche attenti a non sbagliare, e prendevamo il gioco molto, molto sul serio. Se vuoi rivivere le emozioni di una estate di decenni fa, in vacanza vicino al mare, quando il tempo si fermava per gli adulti e tu scendevi in strada coi tuoi amici, a correre, libero, a far finta di scappare, uscendo dai confini imposti dai grandi….annusa 1, 2, 3 Stella!

1 2 3 stella
Una leggerezza estrema nell’apertura di agrumi e zenzero, che sa di vento salato, e la voglia di sperimentare, mi porta verso un cuore floreale cremoso di gelsomino pieno e di una tuberosa fresca, al centro della scena, con ylang ylang e lillà di serenità e di pace. Un fondo muschiato e fermo, ambrato, caldo di cacao e legnoso, e il mondo si è rivelato agli occhi del bambino che ha giocato a fare il grande e ora è stanco, e vuole tornare a farsi fare le coccole dalla mamma.
Questo profumo vi rapisce e vi abbraccia, vi fa gioire e vi ispira tenerezza, vi fa provare la sfida e l’audacia della giovinezza e vi spinge al cambiamento tenendovi per mano, come quando tutto era possibile, come quando tutto era cosi’ vero.
Durata eterna anche qui, per una fragranza estrosa e raffinata. Bello bello.
PIRAMIDE OLFATTIVA
Testa: zenzero, mandarino verde, bergamotto, note salate
Cuore: gelsomino, tuberosa, ylang ylang, lillà
Fondo: musk, sandalo, patchouli, ambra, cacao amaro, muschio di quercia

Annunci

Quasicielo di Gabriella Chieffo

Finalmente inizio a parlarvi dei profumi di Gabriella Chieffo grazie alla disponibilità di un gruppo Facebook meraviglioso, di Ethel in primis e delle colleghe di sniffo che mi hanno preceduta, Sara e Ursula ❤️.

Ieri il mio istinto mi ha condotta verso Quasicielo. Ho sentito le nuvole cariche di pioggia arrivare minacciose a squarciare il cielo romano come un presagio, e ho capito che lui voleva uscire allo scoperto. una estate strana, fatta di contraddizioni.

quasicielo

Come il protagonista di questa storia, un ragazzo farfalla che non ama il suo corpo ma ha paura ad abbandonarlo, e vive una profonda lotta interiore tra la paura dell’ignoto e il bisogno di rompere i vecchi schemi. Tutti i profumi di Gabriella sono dei racconti intimi e potenti di storie di vita vera, pezzi di cuore mescolati ad essenze pregiate che creano magie.

Quasicielo e’ una fragranza che apre in modo fresco e spiritoso, frizzante e pungente come un adolescente, acerbo ma pronto a giocare il gioco della seduzione. Senza che te ne accorga, arrivano le spezie, che vestono il profumo di fiamme , un fuoco che brucia le incertezze e che fonde la materia … e poi dopo ore di passione , emerge un fondo languido , dolce, quasi materno ma anche forte e autorevole. Limone, zenzero, cannella pepe, Galbano, fava Tonka , mirra , incenso…

È un uomo, è una donna …? È un ragazzo , è una mamma? Chi è diventato quel giovane che aveva paura di volare?

Questo profumo parla della metamorfosi e della fusione degli opposti e di come l’arte possa far convivere elementi apparentemente inconciliabili, in perfetta armonia.
Durata altissima, sillage potente. Originale al massimo. Da serata, meglio al fresco … ma anche su pelle rovente perché no !

Ecco la Piramide Olfattiva
Testa: mandarino verde, limone, ginger fresh
Cuore: pepe nero, cannella, cardamomo, galbano
Fondo: mirra, incenso, fava tonka, ambra, patchouli, sandalo

Florentina, Sylvaine Delacourte

Florentina, di Sylvaine Delacourte, appartiene alla Musk Collection di questo nuovo brand di nicchia, che nasce nel 2016.

Sylvaine Delacourte ha lavorato per Guerlain per molti anni, come direttore creativo del reparto profumeria, ed ha creato e contribuito alla creazione di molti profumi di successo tra cui L’Instant, Insolence ma anche la linea Les Exclusifs di Guerlain.

Risultati immagini per florentina sylvaine delacourte

Florentina è un profumo incentrato sulla nota dell’Iris fiorentino, che apre in maniera fresca e virginale, quasi metallica… ma che dopo appena mezz’ora diventa più morbido e avvolgente, grazie a un connubio di note talcate. Si tratta di una fragranza che contiene l’80% di ingredienti naturali, con un packaging riciclabile, e completemente cruelty free.

Resta elegante e sofisticato per tutta la sua evoluzione e, pur comportandosi da skin scent, rimane molto presente per diverse ore. Lo avrei preferito più polveroso e meno dolce, a dire il vero, ma è un profumo davvero raffinato e molto persistente

E’ un profumo in cui appare la mandorla amara in apertura, con il suo aroma ricco e fresco, poi il maestoso profumo polveroso di iris di Firenze e l’eliotropio toccato da sentori di vaniglia. Questa bella miscela è punteggiata di muschio bianco, e infine i garofani rivelano le loro note speziate. La radice del vetiver di Haiti dona un’atmosfera legnosa a questa melodia in blu. (Florentina)

iris_NG1

Il naso di questa fragranza è Irene Farmachidi.

Come note troviamo: Garofano – Benzoino – Bergamotto – Lavanda – Viola – Vetiver – Mandorla amara – Iris – Fiore d’arancio.
100 ml di Eau de Parfum – 100% Made in France – + 80% di ingredienti naturali.

Lo avrei preferito più polveroso e meno dolce, a dire il vero, ma è un profumo davvero raffinato e abbastanza persistente.  Uno di quei profumi che vi accompagnano e vi spingono ad annusarvi il polso spesso durante la giornata. Qualcuno lo paragona a L’Heure Bleue di Guerlain e, considerate le precedenti esperienze di Sylvaine Delacourte, non si fa fatica a crederci.

@sylvainedelacourte #florentina #muskcollection #nicheperfume #nicheperfumes #profumiartistici #profumidinicchia  #sylvaindelacourte #perfumes  #profumi

Luminata di Maurice Roucel, per Avon

Avon Luminata sta per esser lanciato finalmente anche in Italia, e come presentatrice ho avuto modo di provarlo in anteprima. Come per molti altri profumi première Avon, anche in questo caso il brand americano ha deciso di stringere una collaborazione con un grande naso. Era già successo con Oliver Cresp per Today, con Christopher Sheldrake per Perceive, e con Kenzo per Avon Life e un altro di prossima uscita, il Life Color; Avon offre alta qualità mantenendo bassi i pressi.
Luminata è creato da uno dei piu’ grandi profumieri di sempre: Maurice Roucel, che ha creato anche Insolence e L’Instant di Guerlain, 24 Faubourg per Hermes e Rochas Tocade, solo per nominarne alcuni, ma ha anche creato Gucci Envy, e altre fragranze per Malle, solo per citarne alcune.
luminata
Avon Luminata è una delle fragranze premiére Avon, il che significa che sarà venduta a un prezzo leggermente piu’ alto delle altre, ma comunque contenuto, non piu’ di 20 Euro per 50 ml di EDP (i prezzi possono variare); sarà offerto a un prezzo di lancio nelle prime campagne e in occasione del Natale. Si presenta in una bella bottiglia di vetro ampia e cesellata e una bella scatola rosa e argento.

L’accordo di pera e lampone in apertura lo rende un profumo fresco, in cui la protagonista floreale, la peonia, emerge come una regina. Stavolta non abbiamo – finalmente – un profumo che sa di cocktail indefinitamente zuccherato, ma un jus croccante e tenero, in cui la peonia somiglia quasi a una rosa vellutata, ed è sostenuta da morbide note legnose.

avon luminata

Dura parecchie ore, la longevità dipende dal tipo di pelle, e su di me arriva fino ad 8 ore. E’ decisamente un buon lavoro, che pagherei decisamente di piu’ se fosse venduto per Malle, ad esempio, con la firma di Roucel. in altre parole, è un vero affare!

Habanita di Molinard, un profumo nero col cuore di un angelo

Vi racconto una storia.

Un giorno, circa un anno fa, prendendo spunto da un post del forum di fragrantica.com, proposi un gioco divertente in uno dei gruppi facebook di appassionati di profumi di cui faccio parte, con qualche variante. Il gioco, che si chiama “Now scent me” e consiste nel presentare se stessi solo con un’immagine, chiedendo che ci venga assegnato un profumo da chi ci legge, sulla base delle sensazioni che la nostra immagine evoca.  Postai una delle mie foto piu’ rappresentative, con i lunghi capelli neri e la pelle scaldata dal sole, rossetto rosso e kajal nero negli occhi. Diverse persone mi consigliarono Habanita di Molinard.

Habanita_edp_new_ad

A quel punto iniziai a investigare su questo profumo di cui avevo letto già qualcosa, ma che non conoscevo ancora.

Scoprii che nacque nel 1921 per la casa Molinard come profumo per aromatizzare le cartine delle sigarette, utilizzato dalle signore che iniziavano allora il loro processo di emancipazione; ma fu solo quattro anni dopo che venne definitivamente commercializzato, nel 1924. Habanita ha fatto la storia del profumo e non ha mai smesso di incantare il suo pubblico.

Leggendone review e opinioni, mi ero fatta un’idea ben precisa. Era la fragranza che mancava davvero alla mia collezione e che mi si addiceva. Non so perché io abbia aspettato tanto prima di acquistarla, forse perché doveva essere necessariamente un acquisto al buio, non essendo disponibile fisicamente nella grande distribuzione, e avevo paura di sbagliare.

Habanita per me è un profumo “noir”, con un cuore d’angelo. Bottiglia nera opaca in vetro Lalique, non lascia intravedere nulla se non un lampo di luce nella notte…eppure cosi’ soave, etereo e rassicurante.

Nato con l’utilizzo di circa 680 essenze, tra cui almeno una segreta che ancora oggi non è stata rivelata, Habanita cavalca i decenni con lo stesso piglio androgino e ribelle degli anni ’20, pur restando un classico ormai vintage. Moderno e retro’ al tempo stesso, come sia possibile questo connubio…lo si puo’ capire solo indossandolo.

Le note conosciute nella versione attuale, che è l’eau de parfum  – e che a quanto pare resta molto fedele alla prima formulazione, – dovrebbero essere le seguenti:

Testa: Lentisco, Geranio, Petitgrain

Cuore: Vetiver, Ylang-Ylang, gelsomino, noce moscata, eliotropio, mimosa, rosa centifolia e cedro

Base: muschio animale, sandalo, vaniglia, fava tonka, muschio di quercia, patchouli, ambra

Habanita Pyramid

In realtà, al mio naso si apre con una nota leggermente aldeidica e speziata, quasi di mastice verde e gommoso (il lentisco), in cui spicca il geranio che si avverte in profumi molto androgini come Cabochard di Grès o Bandit di Piguet, a cui inizialmente somiglia. È solo per qualche minuto, ed ecco che si affaccia la Flapper sfacciata a sedurvi, che vi fuma in faccia mentre balla un Charleston e usa la sigaretta a mo’ di frustino per giocare con voi. Sembra quasi che vi stia prendendo in giro, nel mostrarvi le sue tante personalità.

Rosa e gelsomino regnano sovrani nel cuore, ed entrambi i fiori hanno una consistenza polverosa e pungente al tempo stesso. Un vetiver audace, usato in un profumo da donna in modo originale per il tempo in cui Habanita fu creato, si sposa con le note animalesce e cuoiate che vi fanno venire in mente la sensualità dell’interno delle borse in pelle, e i loro segreti gelosamente nascosti.

Ma la magia di questo profumo risiede nel fondo, una miscela cremosa, burrosa, polverosa in cui Habanita diventa una donna di altri tempi, non piu’ solo audace, non piu’ sensuale, ma anche e soprattutto morbida, femminile, avvolgente, proprio come polvere di talco per bambini. Come puo’ un profumo cosi’ femminile essere tanto poliedrico?

HABANITA

Per l’ultima rivisitazione del 2012, l’Eau de Parfum è stata vestita sempre con gli audaci colori contrastanti del nero e del rosso.

L’iconico fregio Lalique dell’originale è stato mantenuto ed è più prominente sia sulla scatola che sulla bottiglia. Una bottiglia in vetro opaco che raffigura le ninfe Naiadi, bellissima da esibire sullo scaffale della toilette, mantiene lo spirito di Habanita vivo e intatto.

La durata è molto buona, fino ad almeno 10 ore per su pelle; dopo circa 4 ore la sua anima polverosa prende il sopravvento e la flapper si arrende, si addolcisce, si abbandona a voi in un lungo, caldo abbraccio.

Portrait of a Lady by Frederic Malle Editions de Parfums

“Di tutte le libertà, quella più dolce è la libertà di dimenticare.” Da Ritratto di Signora di Henry James.

Portrait of a Lady è una rosa unica, orientale, per un profumo decisamente barocco. Immaginate una dark lady in viaggio da Parigi a Istanbul a bordo dell’Orient Express, negli anni ‘30, vestita di nero e lustrini, collana lunga di perle, taglio di capelli a caschetto mentre fuma una sigaretta sottile aromatizzata alla cannella. E’ una rosa turca fumosa, calda e vellutata, con spezie e resine. Si basa su un accordo di benzoino, cannella, legno di sandalo e, soprattutto, patchouli muschio e incenso. Creato da Dominique Ropion per Frederic Malle nel 2010, è ormai un grande classico come il Romanzo di Henry James a cui si ispira, Ritratto di Signora. Fortemente importante come profumo ma non solo femminile come il nome, erroneamente , lascerebbe supporre. Gli accordi speziati e la nota di incenso, infatti , lo rendono un profumo adatto anche a una pelle maschile. Top come persistenza e sillage. #portraitofalady #editiondeparfums #fredericmalle #dominiqueropion #perfumes #profumidinicchia #profumiartistici #rose #rosa #turkeyrose #fragranze #fragrances

Rare Amethyst by Avon

Rare Amethyst by Avon è una fragranza ispirata alla preziosa gemma purpurea, che fa parte della collezione Rare, cui appartengono anche altri profumi ispirati a gemme o pietre preziose, quali Rare gold, Rare Pearls, Rare Platinum e altri profumi discontinuati.

Rare Amethyst è stato lanciato nel mercato nel 2016, ed ha come testimonial la bellissima modella Irina Shayk.

rare_amethyst

E’ una fragranza alla prugna molto interessante, unica, matura, succosa e un po’ dark. E’ un profumo decisamente purpureo che si adatta perfettamente alla sua bottiglia viola. L’idea che trasmette è quella di una pozione oscura, misteriosa, potrebbe essere perfetta per essere indossata nella notte di Halloween, o per una serata in un club.
Profumo fruttato con una nota polverosa, data dalla violetta, che addolcisce in un certo senso il suo lato oscuro, e rende il Rare Amethyst molto elegante e di classe. Personalmente avverto anche una nota tipica che si ritrova nelle fragranze a base di Iris, che qui pero’ non è segnalato.
Le note olfattive dichiarate da Avon sono le seguenti:

• Note di testa: frizzante bergamotto, frutto della passione viola, deliziosa prugna

• Note di cuore: fresia in fiore, petali di gardenia, violetta

• Note di fondo: lampone, patchouli, legno di sandalo, muschio

rare_amethyst